Seleziona una pagina

Un’unica molecola per tono dell’umore e riduzione del rischio cardiovascolare?

Giu 14, 2024 | Medicina Preventiva, Nutraceutica

Sembra che stati diciamo “depressivi” e rischio cardiovascolare non siano particolarmente connessi.

Ma in realtà non solo è così, ti racconto oggi di un’unica fantastica molecola che può aiutare in entrambi i casi.

Vedremo come sia in grado di migliorare l’umore e di aiutarci potenzialmente per una buona prevenzione, grazie alla sua azione sulla riduzione dell’omocisteina.

Che molecola?

Sto parlando del SAMe, o S-adenosil-metionina, un coenzima fondamentale per molte reazioni biochimiche nel nostro corpo, che funge da donatore di metili nelle reazioni di metilazione essenziali per la sintesi di neurotrasmettitori, la regolazione dell’espressione genica e la salute delle membrane cellulari.

Questa “donazione” è al centro anche di diversi processi relativi all’invecchiamento; la metilazione di determinate sequenze geniche è alla base di ogni funzionamento relativo all’epigenetica.

La metilazione è in generale essenziale poi per molte funzioni fisiologiche, e il SAMe gioca un ruolo chiave in questi processi attraverso il trasferimento del gruppo metilico (-CH3) alle molecole accettatrici.

Tradotto, grazie a questa “donazione” di metili, vengono regolate molte funzioni cruciali nel nostro corpo, tra cui anche lo “smaltimento” dell’omocisteina.

Riduzione dell’omocisteina

L’omocisteina deve essere convertita in metionina o in cisteina per prevenire l’accumulo tossico. Ti ho parlato spesso di quanto sia cruciale la sua regolazione per prevenire problemi di infiammazione e cardiovascolari e di quanto sia importante inserirla sempre in esami del sangue di routine.

Lo “smaltimento” dell’omocisteina può essere facilitato da vitamine del gruppo B attivate (metilate) e proprio dal SAMe. Questo soprattutto in caso di polimorfismi MTHFR (te ne parlavo qui).

Anche la betaina (o trimetilglicina) può essere utile a tali scopi: la betaina fornisce un percorso alternativo per la metilazione dell’omocisteina in metionina, e anch’essa può essere particolarmente utile se l’attività dell’enzima MTHFR è ridotta a causa di mutazioni genetiche.

Quale SAMe?

Sia per il tono dell’umore che per le reazioni di metilazione di cui ti parlavo può essere utile questa combinazione proprio di SAMe e betaina:

Qui puoi utilizzare il codice sconto VS15.

Si può partire anche con solo una capsula al giorno, ideale al mattino.

La sua necessità eventuale va valutata da un medico esperto in materia, per evitare più che altro di assumerla per niente!

Iscriviti alla newsletter!

* indicates required

Bibliografia

  • Lee YH, Ren D, Jeon B, Liu HW. S-Adenosylmethionine: more than just a methyl donor. Nat Prod Rep. 2023 Sep 20;40(9):1521-1549. doi: 10.1039/d2np00086e. PMID: 36891755; PMCID: PMC10491745.
  • Limveeraprajak N, Nakhawatchana S, Visukamol A, Siripakkaphant C, Suttajit S, Srisurapanont M. Efficacy and acceptability of S-adenosyl-L-methionine (SAMe) for depressed patients: A systematic review and meta- analysis. Prog Neuropsychopharmacol Biol Psychiatry. 2024 Jun 8;132:110985. doi: 10.1016/j.pnpbp.2024.110985. Epub 2024 Feb 27. PMID: 38423354.
  • Lever M, Slow S. The clinical significance of betaine, an osmolyte with a key role in methyl group metabolism. Clin Biochem. 2010 Jun;43(9):732-44. doi: 10.1016/j.clinbiochem.2010.03.009. Epub 2010 Mar 25. PMID: 20346934.
  • Fujimori DG. Radical SAM-mediated methylation reactions. Curr Opin Chem Biol. 2013 Aug;17(4):597-604. doi: 10.1016/j.cbpa.2013.05.032. Epub 2013 Jul 5. PMID: 23835516; PMCID: PMC3799849.
  • Fodinger, M., Hörl, W. H., & Sunder-Plassmann, G. (2000). Molecular biology of 5,10-methylenetetrahydrofolate reductase. Journal of Nephrology, 13(1), 20-33. PMID: 10831942
  • Zhao G, He F, Wu C, Li P, Li N, Deng J, Zhu G, Ren W, Peng Y. Betaine in Inflammation: Mechanistic Aspects and Applications. Front Immunol. 2018 May 24;9:1070. doi: 10.3389/fimmu.2018.01070. PMID: 29881379; PMCID: PMC5976740.
  • Yang ZJ, Huang SY, Zhong KY, Huang WG, Huang ZH, He TT, Yang MT, Wusiman M, Zhou DD, Chen S, Huang BX, Luo XL, Li HB, Zhu HL. Betaine alleviates cognitive impairment induced by homocysteine through attenuating NLRP3-mediated microglial pyroptosis in an m6A-YTHDF2-dependent manner. Redox Biol. 2024 Feb;69:103026. doi: 10.1016/j.redox.2024.103026. Epub 2024 Jan 4.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *