Seleziona una pagina

Dimagrire con l’intelligenza artificiale

Apr 28, 2024 | Terapie Future

Ecco come utilizzare in modo astuto l’intelligenza artificiale in medicina. Lasciamo un attimo da parte la storia che presto noi medici verremo soppiantati dall’intelligenza artificiale, e parliamo di applicazioni attuali e molto, molto interessanti.

I veri farmaci game changing in commercio oggi e in futuro sono i farmaci contro l’obesità, i farmaci per dimagrire. In Italia conosciamo bene semaglutide e liraglutide, e ne sta arrivando addirittura un’altra quindicina.

Dato che però questi farmaci sono in iniezione e possono portare in alcuni casi effetti collaterali, la dott.ssa Elena Murcia, in Spagna, sta mettendo a punto delle molecole simili, di origine naturale, e che possano essere assunti per bocca.

I risultati verranno mostrati a maggio in un grande congresso proprio qui in Italia, a Venezia.

I composti in arrivo

Ecco cosa arriverà: sono in fase di studio due composti naturali con grande affinità per il recettore dell’ormone GLP-1, ovvero due composti con l’esatto meccanismo di azione di liraglutide e semaglutide.

Questi due composti, attualmente chiamati “compound A” e “compound B“, sono molti simili a due farmaci sintetici recentemente scoperti, ovvero TTOAD2 e orforglipron, con sempre come obiettivo il recettore GLP-1, che se stimolato, può ridurre la fame e far perdere peso.

Avere quindi a disposizione due prodotti di origine naturale, che si potranno prendere per bocca, con gli stessi benefici, è un po’ come il sacro graal per ogni azienda farmaceutica, vista l’enorme richiesta.

Il tutto grazie alla potenza dell’intelligenza artificiale, che ha selezionato queste due molecole in poco tempo tra oltre 10000 potenziali variabili.

Questi composti però sono ancora da testare in vivo.

Considerazioni

E qui naturalmente potremmo iniziare a chiederci quanto sia giusto, quanto sia etico, quanto sia corretto pensare sempre alla pillola per dimagrire e non ad uno stile di vita adeguato, virtuoso, che possa anche ricercare una buona longevità.

Se mi segui da un po’ sai quanto io sia d’accordo sulle scorciatoie; fammi sapere cosa ne pensi tu, qui sotto nei commenti.

Va detto però che velocizzare enormemente le ricerche su nuovi farmaci grazie l’intelligenza artificiale può sicuramente farci guadagnare molti anni di tempo; già si stanno trovando nuovi antibiotici grazie all’intelligenza artificiale, e questo può essere nonostante tutto piuttosto rassicurante, vista la grave crisi in corso dell’antibioticoresistenza.

Iscriviti alla newsletter!

* indicates required

Bibliografia

  • Choe HJ, Cho YM. Peptidyl and Non-Peptidyl Oral Glucagon-Like Peptide-1 Receptor Agonists. Endocrinol Metab (Seoul). 2021 Feb;36(1):22-29. doi: 10.3803/EnM.2021.102. Epub 2021 Feb 24. PMID: 33677922; PMCID: PMC7937847.
  • Wharton S, Blevins T, Connery L, Rosenstock J, Raha S, Liu R, Ma X, Mather KJ, Haupt A, Robins D, Pratt E, Kazda C, Konig M; GZGI Investigators. Daily Oral GLP-1 Receptor Agonist Orforglipron for Adults with Obesity. N Engl J Med. 2023 Sep 7;389(10):877-888. doi: 10.1056/NEJMoa2302392. Epub 2023 Jun 23. PMID: 37351564.
  • Frias JP, Hsia S, Eyde S, Liu R, Ma X, Konig M, Kazda C, Mather KJ, Haupt A, Pratt E, Robins D. Efficacy and safety of oral orforglipron in patients with type 2 diabetes: a multicentre, randomised, dose-response, phase 2 study. Lancet. 2023 Aug 5;402(10400):472-483. doi: 10.1016/S0140-6736(23)01302-8. Epub 2023 Jun 24. Erratum in: Lancet. 2023 Sep 2;402(10404):774. PMID: 37369232.
  • Wong, F., Zheng, E.J., Valeri, J.A. et al. Discovery of a structural class of antibiotics with explainable deep learning. Nature 626, 177–185 (2024). https://doi.org/10.1038/s41586-023-06887-8
  • https://eco2024.org

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *