Seleziona una pagina

I test per intolleranza all’istamina!

Nov 2, 2023 | Medicina Preventiva, Test

Ti avevo parlato qui di dieta senza istamina e dei sintomi relativi alla sua intolleranza.
Oggi ti racconto come fare una diagnosi davvero precisa, visto che c’è molta confusione in materia.

I classici test per intolleranza all’istamina

I classici test proposti in molti laboratori sono il DAO test e il dosaggio dell’istamina nel nostro sangue.

Il DAO test misura la presenza dell’enzima diaminossidasi (DAO) nel nostro sangue. Questo enzima serve per degradare l’istamina soprattutto a livello intestinale: se ce ne fosse poco, sarebbe un segnale. Si ricerca poi l’istamina “libera” per avere un quadro di quanta è effettivamente circolante nel nostro sangue.

Questi test possono dare delle indicazioni ma non li ritengo sufficienti, perché possono dare solo alcuni dei “pezzi del puzzle”.

Test urinari per l’istamina

Un ricercatore spagnolo ha da non molto proposto un approccio innovativo che consente di determinare in modo rapido i livelli urinari di istamina e del suo metabolita metilato, la metilistamina.

È ancora necessario verificare la vera utilità diagnostica di questo approccio, e probabilmente verranno inseriti anche altri metaboliti dell’istamina. Quindi per questi dovremo aspettare.

I test genetici: i migliori?

A mio giudizio ci sono due test genetici davvero molto utili per fare diagnosi di intolleranza all’istamina.

Il primo è il test per il polimorfismo dell’enzima DAO, di cui ti parlavo prima. Ci sono alcuni polimorfismi genetici per cui questo enzima viene prodotto meno o non funzioni come dovrebbe. Quando la DAO non funziona bene o non funziona abbastanza, abbiamo un eccesso di istamina, con sintomi soprattutto intestinali.

Questo test è purtroppo molto difficile da trovare in Italia.

Il secondo test è il polimorfismo per MTHFR. Dato che l’istamina viene degradata dall’enzima istamina N-metiltransferasi (HNMT), chi ha un deficit dell’enzima MTHFR (necessario per molte reazioni di metilazione) avrà un problema anche di degradazione dell’istamina. Questo tipo di problematica porta più spesso i sintomi di tipo neurologico.

Questo perché quando una persona ha un polimorfismo genetico per MTHFR, potrebbe avere una ridotta capacità di convertire il 5,10-MTHF in 5-MTHF, che è necessario per molte reazioni di metilazione, inclusa la metabolizzazione dell’istamina attraverso l’enzima HNMT. Questo può portare a un accumulo di istamina nel corpo, causando quindi possibili sintomi di intolleranza all’istamina.

Questo test si può effettuare più facilmente, in molti laboratori.

Elimination diet

Tieni presente però che l’intolleranza all’istamina può essere, in generale, influenzata da molti altri fattori, soprattutto l’alimentazione e lo stile di vita in generale, per cui al di là di questi polimorfismi e questi test, è fondamentale valutare “il quadro completo”.

Un’alimentazione ragionata, tenendo un diario alimentare e applicando un’elimination diet (dieta ad eliminazione) può in alcuni casi essere ancora più utile dell’esecuzione di molti test: l’approccio “empirico”, in una sospetta intolleranza all’istamina, è un aspetto cruciale del percorso in chi ha questo problema.

Iscriviti alla newsletter!

* indicates required

Bibliografia

  • Maintz L, Novak N. Histamine and histamine intolerance. Am J Clin Nutr. 2007 May;85(5):1185-96. doi: 10.1093/ajcn/85.5.1185. PMID: 17490952.
  • Comas-Basté O, Sánchez-Pérez S, Veciana-Nogués MT, Latorre-Moratalla M, Vidal-Carou MDC. Histamine Intolerance: The Current State of the Art. Biomolecules. 2020 Aug 14;10(8):1181. doi: 10.3390/biom10081181. PMID: 32824107; PMCID: PMC7463562.
  • Frosst, P., Blom, H. J., Milos, R., Goyette, P., Sheppard, C. A., Matthews, R. G., … & Rozen, R. (1995). A candidate genetic risk factor for vascular disease: a common mutation in methylenetetrahydrofolate reductase. Nature Genetics, 10(1), 111-113.
  • Ferreira Vasconcelos LM, Rodrigues RO, Albuquerque AA, Barroso GD, Sasahara GL, Severo Ferreira JF, Francelino EV, Cardoso CC, Barem Rabenhorst SH, de Almeida TLP, Nagao-Dias AT. Polymorphism of IL10, IL4, CTLA4, and DAO Genes in Cross-Reactive Nonsteroidal Anti-inflammatory Drug Hypersensitivity. J Clin Pharmacol. 2018 Jan;58(1):107-113. doi: 10.1002/jcph.986. Epub 2017 Jul 27. PMID: 28750137.
  • Manzotti, G., Breda, D., & Di Gioacchino, M. (2013). Serum diamine oxidase activity in patients with histamine intolerance. International Journal of Immunopathology and Pharmacology, 26(3), 697-705.
  • Reese, I., Ballmer-Weber, B., Beyer, K., Fuchs, T., Kleine-Tebbe, J., Klimek, L., … & Wagenmann, M. (2017). German guideline for the management of adverse reactions to ingested histamine: guideline of the German Society for Allergology and Clinical Immunology (DGAKI), the German Society for Pediatric Allergology and Environmental Medicine (GPA), the German Association of Allergologists (AeDA), and the Swiss Society for Allergology and Immunology (SGAI). Allergo Journal International, 26(2), 72-79.
  • Schink, M., Konturek, P. C., Tietz, E., Dieterich, W., Pinzer, T. C., Wirtz, S., … & Hahn, E. G. (2010). Microarray analysis of differentially regulated genes in gastric mucosa of patients with histamine intolerance. Journal of Physiology and Pharmacology, 61(5), 533-540
  • Liew SC, Gupta ED. Methylenetetrahydrofolate reductase (MTHFR) C677T polymorphism: epidemiology, metabolism and the associated diseases. Eur J Med Genet. 2015 Jan;58(1):1-10. doi: 10.1016/j.ejmg.2014.10.004. Epub 2014 Nov 4. PMID: 25449138.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *