Seleziona una pagina

Che muscoli hai?

Mag 30, 2023 | Attività fisica, Fisiologia

L’attività fisica è la prima terapia anti-aging, e ognuno di noi nasce con una predisposizione a sport di resistenza o una predisposizione a sport di forza ed esplosività.

Se siamo più adatti ad allenarci per una maratona o se siamo più adatti a fare i centometristi, ce lo dice la nostra genetica. Ma ora ti spiego perché questo può anche essere cambiato, oppure potenziato, grazie all’epigenetica.

Capire qual è il miglior tipo di attività fisica per ognuno di noi facilita la nostra motivazione e i nostri risultati.

Ci sono dei test per capirlo, Il test di Hatfield ed il test di Poliquin, ma non sono molto scientifici.

I tipi di fibre muscolari

La nostra predisposizione ad un tipo di attività fisica piuttosto che ad un altro dipende dal tipo delle nostre fibre muscolari.

Di base abbiamo 3 tipi di fibre muscolari: I, IIa, IIb. Ci sono poi altre sottoclassi, ma non complichiamoci la vita.

Chi ha maggiore prevalenza di fibre I (ST in inglese) è più incline a sport di resistenza: queste fibre si contraggono lentamente, sviluppano meno forza e hanno maggiore riserva energetica. Queste fibre sono più rosse per la maggiore presenza di mioglobina, e vengono chiamate anche fibre rosse.

Chi invece ha maggiore prevalenza di fibre II (FT in inglese) tende a performare meglio in sport di forza, come il sollevamento pesi o scatti di potenza. Queste sono chiamate anche fibre bianche.

Questa suddivisione grossolana non mi fa impazzire ed è un po’ antiquata, ma può semplificarci le idee per i nostri scopi.

In generale per potenziare il tuo tipo di attività bisogna semplicemente guardare alla fisiologia del muscolo, e in genere intervenire sulle fibre IIa, quelle intermedie, che sono quelle che hanno maggiore potenziale di adattamento.

Farò molto a breve degli articoli su come potenziare un tipo di fibre muscolari piuttosto che altre, con allenamenti e integratori consigliati. Continua a seguirmi!

Iscriviti alla newsletter!

* indicates required

Bibliografia

  • Smerdu, V., Karsch-Mizrachi, I., Campione, M., & Leinwand, L. (2002). Types of muscle fibers: their history, properties, and use in diverse fields of biology and medicine. Physiological Reviews, 88(4), 1479-1531.
  • Frontera, W. R., Ochala, J., & Gonzalez-Freire, M. (2015). Skeletal muscle fiber quality in aging and metabolic disease. Journal of Nutrition, Health & Aging, 19(3), 240-247.
  • Hawley, J. A., Hargreaves, M., Joyner, M. J., & Zierath, J. R. (2014). Integrative biology of exercise. Cell, 159(4), 738-749.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *