Seleziona una pagina

La berberina è una sostanza meravigliosa

Gen 24, 2024 | Antiaging, Nutraceutica

La berberina deve essere usata di più!

Può essere una valida alternativa alla metformina, che è un farmaco, in caso di diabete, e più di questa funziona per controllo dell’equilibrio del colesterolo e per il controllo del peso.

Ma andiamo con ordine.

Cos’è la berberina?

Sono più di 20 anni che si studia in ambito metabolico, ma da ben prima la medicina cinese aveva già iniziato ad utilizzarla, soprattutto come antibatterico e antidiarrea.

La berberina è un alcaloide di origine vegetale; si estrae dalle radici e dalla corteccia di alcune piante, come la Berberis aristata.

Perché è meravigliosa?

Te lo spiego subito. Molti parlano dei poteri della metformina, oltre a quelli di ridurre la glicemia: stimola la biogenesi mitocondriale, per cui può sicuramente essere utile dal punto di vista epigenetico. Attiva infatti una proteina chiamata AMP-chinasi attivata (AMPK), che stimola la produzione di mitocondri. Si sta proponendo sempre di più come molecola antiaging, te ne avevo parlato qui.

Ebbene, la berberina attiva proprio questo stesso enzima, AMPK, che tra l’altro riduce anche il rischio di cancro e può stimolare le sirtuine, anch’esse enzimi fondamentali in ottica anti-invecchiamento, di cui ti avevo parlato qui, in sinergia con i NAD booster (ad esempio nicotinamide riboside) e polifenoli come ad esempio polidatina, luteolina, pterostilbene.

Il grande potenziale della berberina è poi nella regolazione dell’omeostasi del glucosio e dei lipidi, nella crescita del cancro e nell’infiammazione, sembra al pari proprio della metformina e con meno effetti collaterali.

Queste cose si sanno da molto tempo ormai, è quindi giunto il momento di trasformare gli effetti benefici della berberina in vera pratica terapeutica per insulinoresistenza, diabete di tipo 2, obesità, malattie cardiache, tumori, microbiota e infiammazione cronica e anche altro.

Effetti collaterali?

La berberina è molto ben tollerata e sicura; può dare effetti come disturbi gastrointestinali aumenti transitori dei livelli plasmatici di bilirubina.

Quello a cui stare attenti con la berberina è il suo utilizzo con i farmaci: per il suo particolare metabolismo può interferire con l’effetto di altri farmaci, o aumentare il rischio di effetti collaterali.

In questo caso serve ovviamente il consiglio di un medico esperto in materia.

Quale berberina e quanta?

La berberina ha solo un difetto: non è molto assorbita dal nostro corpo, o per meglio dire, non è molto biodisponibile.

Serve un prodotto ad alto dosaggio, come ad esempio questo qui sotto da 600 mg, da prendere come minimo 1 o 2 volte al giorno, con un pasto.

Possiamo arrivare anche a dosaggi più alti, ma anche qui ti consiglio un supporto medico esperto per trovare il dosaggio adeguato per te.

Fammi sapere se la conoscevi, se l’hai già provata e se può interessarti!

Iscriviti alla newsletter!

* indicates required

Bibliografia

  • Feng X, Sureda A, Jafari S, Memariani Z, Tewari D, Annunziata G, Barrea L, Hassan STS, Šmejkal K, Malaník M, Sychrová A, Barreca D, Ziberna L, Mahomoodally MF, Zengin G, Xu S, Nabavi SM, Shen AZ. Berberine in Cardiovascular and Metabolic Diseases: From Mechanisms to Therapeutics. Theranostics. 2019 Mar 16;9(7):1923-1951. doi: 10.7150/thno.30787. PMID: 31037148; PMCID: PMC6485276.
  • Liu CS, Zheng YR, Zhang YF, Long XY. Research progress on berberine with a special focus on its oral bioavailability. Fitoterapia. 2016 Mar;109:274-82. doi: 10.1016/j.fitote.2016.02.001. Epub 2016 Feb 2. PMID: 26851175.
  • Liu CS, Zheng YR, Zhang YF, Long XY. Research progress on berberine with a special focus on its oral bioavailability. Fitoterapia. 2016 Mar;109:274-82. doi: 10.1016/j.fitote.2016.02.001. Epub 2016 Feb 2. PMID: 26851175.
  • Imenshahidi M, Hosseinzadeh H. Berberine and barberry (Berberis vulgaris): A clinical review. Phytother Res. 2019 Mar;33(3):504-523. doi: 10.1002/ptr.6252. Epub 2019 Jan 13. PMID: 30637820.
  • Kumar A, Ekavali, Mishra J, Chopra K, Dhull DK. Possible role of P-glycoprotein in the neuroprotective mechanism of berberine in intracerebroventricular streptozotocin-induced cognitive dysfunction. Psychopharmacology (Berl). 2016 Jan;233(1):137-52. doi: 10.1007/s00213-015-4095-7. Epub 2015 Oct 8. PMID: 26446867.
  • Li M, Shu X, Xu H, Zhang C, Yang L, Zhang L, Ji G. Integrative analysis of metabolome and gut microbiota in diet-induced hyperlipidemic rats treated with berberine compounds. J Transl Med. 2016 Aug 5;14(1):237. doi: 10.1186/s12967-016-0987-5. PMID: 27495782; PMCID: PMC4975912.
  • Wang H, Zhu C, Ying Y, Luo L, Huang D, Luo Z. Metformin and berberine, two versatile drugs in treatment of common metabolic diseases. Oncotarget. 2017 Sep 11;9(11):10135-10146. doi: 10.18632/oncotarget.20807. PMID: 29515798; PMCID: PMC5839379.
  • Xu Y, Yu T, Ma G, Zheng L, Jiang X, Yang F, Wang Z, Li N, He Z, Song X, Wen D, Kong J, Yu Y, Cao L. Berberine modulates deacetylation of PPARγ to promote adipose tissue remodeling and thermogenesis via AMPK/SIRT1 pathway. Int J Biol Sci. 2021 Jul 25;17(12):3173-3187. doi: 10.7150/ijbs.62556. PMID: 34421358; PMCID: PMC8375237.
  • DiNicolantonio JJ, McCarty MF, O’Keefe JH. Nutraceutical activation of Sirt1: a review. Open Heart. 2022 Dec;9(2):e002171. doi: 10.1136/openhrt-2022-002171. PMID: 36522127; PMCID: PMC9756291.
  • DiNicolantonio JJ, McCarty MF, Assanga SI, Lujan LL, O’Keefe JH. Ferulic acid and berberine, via Sirt1 and AMPK, may act as cell cleansing promoters of healthy longevity. Open Heart. 2022 Mar;9(1):e001801. doi: 10.1136/openhrt-2021-001801. PMID: 35301252; PMCID: PMC8932268.
  • Jun Yin, Jianping Ye, Weiping Jia, Effects and mechanisms of berberine in diabetes treatment, Acta harmaceutica Sinica B, Volume 2, Issue 4, 2012, Pages 327-334, ISSN 2211-3835, https://doi.org/10.1016/j.apsb.2012.06.003.
  • Hui-Hui Guo, Hao-Ran Shen, Lu-Lu Wang, Zhi-Gang Luo, Jin-Lan Zhang, Hong-Juan Zhang, Tian-Le Gao, Yan-Xing Han, Jian-Dong Jiang, Berberine is a potential alternative for metformin with good regulatory effect on lipids in treating metabolic diseases, Biomedicine & Pharmacotherapy, Volume 163, 2023, 114754, ISSN 0753-3322.

1 commento

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *