Seleziona una pagina

Allenamento esplosivo

Giu 12, 2023 | Attività fisica, Nutraceutica

Allenare la forza e l’esplosività è sicuramente utile per la nostra salute anche per ottenere una maggiore definizione muscolare. In questo intervengono soprattutto le fibre muscolari II e IIa (in generale fibre bianche, anche se non amo questa classificazione un po’ preistorica).

Ti do qualche semplice consiglio per questo tipo di allenamento.

  1. Allenamento ad alta intensità: un grande classico, utile per stimolare la crescita delle fibre bianche. Questo prevede l’esecuzione di esercizi con carichi pesanti e basso numero di ripetizioni. Esempi: squat, pesistica in generale.
  2. Allenamento a intervalli ad alta intensità (HIIT): combina brevi esplosioni di esercizio ad alta intensità con periodi di recupero attivo. Durante l’allenamento HIIT, le fibre muscolari bianche vengono sottoposte a uno stress significativo, che stimola la loro crescita e sviluppo.
  3. Proteine: sono fondamentali in questo processo, non fartele mancare.
  4. Integratori utili: creatina, eventuali aminoacidi ramificati (per il carico proteico). Questo prodotto contiene molte sostanze utili per questo tipo di allenamento.

Perché la creatina?

L’esercizio di potenza è un esercizio anaerobico, e dal punto di vista fisiologico una delle vie principali per la produzione di energia parte dal creatinfosfato o fosfocreatina.

La fosfocreatina è una molecola con un legame ad alta energia, cioè in grado di immagazzinare molta energia. Quando questo legame ad alta energia viene spezzato, si libera energia, sotto forma di ATP.

Quando il muscolo ne ha bisogno, “rompe” la fosfocreatina, ottenendo ATP e creatina. L’intero processo richiede non più di 10 secondi.

Assumere creatina ripristina più facilmente i livelli di fosfocreatina nei nostri muscoli, quindi dà maggiore riserva per produrre maggiore energia, il tutto senza produrre acido lattico, la molecola che genera quella sensazione di fatica, dolore e bruciore muscolare quando ti alleni.

La reazione che porta all’acido lattico passa per altre vie.

Qui trovi un’ottima creatina.

Ti racconterò presto maggiori dettagli sulla creatina, seguimi per rimanere aggiornato!

Iscriviti alla newsletter!

* indicates required

Bibliografia

  • Aagaard, P., & Andersen, J. L. (2010). Effects of strength training on endurance capacity in top-level endurance athletes. Scandinavian Journal of Medicine & Science in Sports, 20(Supplement 2), 39-47.
  • Aagaard, P., et al. (2002). Training-induced changes in muscle contractile properties in elite handball players. Journal of Applied Physiology, 93(2), 419-427.
  • Terzis, G., et al. (2008). Differences in muscle strength, muscle fibre area and muscle fibre type between elite and national level female soccer players. Sports Medicine, 38(5), 357-366.
  • Kreider, R. B., et al. (2017). International Society of Sports Nutrition position stand: Safety and efficacy of creatine supplementation in exercise, sport, and medicine. Journal of the International Society of Sports Nutrition, 14, 18.
  • Buford, T. W., et al. (2007). International Society of Sports Nutrition position stand: creatine supplementation and exercise. Journal of the International Society of Sports Nutrition, 4, 6.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *